Sicurezza ed efficienza in casa: il Convegno di ANACI Campobasso

ANACI consapevole dell’importanza che oggi assume la figura dell’Amministratore di Condominio sta svolgendo una intensa attività di aggiornamento con corsi, seminari e convegni, per fornire agli amministratori una continua formazione professionale, in quanto oggi sempre più la figura dell’amministratore è quella di un professionista esperto e qualificato in vari settori legati al mondo immobiliare e condominiale. Tra le varie competenze dell’amministratore c’è anche quella di sensibilizzare i condomini su tutti gli aspetti relativi alla sicurezza, tema oggi di grande importanza, che va dalla sicurezza dell’impiantistica, a una nuova cultura per l’abbattimento delle barriere architettoniche, al problema dell’inquinamento elettromagnetico e acustico.
In Italia ci sono novecentomila condomini a rischio su un milione e 200mila per cause dovute a vario genere: il dato, allarmante, sarà alla base dei lavori dell’evento “Sicurezza ed efficienza in casa: amministratori e tecnici a confronto per una sicurezza responsabile”, promosso da Anaci Campobasso il 4 aprile a partire dalle ore 14:00, presso il Centrum Palace di Campobasso. Sarà un’occasione per riflettere sulle pratiche della sicurezza all’interno delle abitazioni ed in particolare dei condomini in una regione che, nonostante i 17 anni dai fatti di San Giuliano, conosce ancora il significato di perdita dei propri cari e della propria casa.
I condomini sono tuttavia un sistema complesso la cui sicurezza – e quella dei suoi abitanti – può essere messa a rischio da molteplici fattori, a partire dagli impianti elettrici per finire agli ascensori passando per i sistemi antincendi fino ai cantieri in caso di interventi di recupero del patrimonio edilizio o di efficientamento energetico. Ed è proprio la diversità delle cause che mettono a repentaglio la sicurezza di un edificio a far sì che essa venga garantita da una rete ampia di professionisti dalle competenze diverse formata da ingegneri, architetti e geometri, dove al vertice c’è sempre l’Amministratore di condominio sul quale gravano molteplici responsabilità tra cui anche penali (cfr. art. 2048 e 2049 c.c. culpa in eligendo e culpa in vigilando).